10 LOCALITÀ DA VISITARE IN CINA CHE (QUASI) SICURAMENTE NON CONOSCI

Quando mi chiedono della Cina, dico sempre che è come l’Europa, ma più grande. La Cina è infatti un paese molto diverso da quello che si pensa in occidente. Una buona parte dei turisti internazionali che visitano la Cina percorrono quello che viene chiamato il "triangolo d’oro", cioè Pechino, Xi’an e Shanghai.selezionato 10 località poco conosciute dai turisti internazionali, molto diverse tra loro e che magari puoi includere nel tuo itinerario di viaggio.

  1. Quingdao

    Photo credits: www.flickr.com/photos/luzhouzjy

     

    Qingdao è una città costiera della provincia dello Shandong ed è considerata una delle metropoli cinesi con lo standard di qualità della vita più alti. Eppure quello che la rende davvero famosa è la birra. La Tsingdao è infatti la birra cinese più consumata (sia a livello nazionale che internazionale).

     

  2. Dali

    Photo credits: Creative Commons License

     

    Dali è una delle perle della proviencia dello Yunnan e capitale della minoranza etnica Dai. Essendo molto meno turistica della vicina Lijiang, Dali ha un’atmosfera peculiare che difficilmente ti deluderà. Qui non è raro vedere hippie perduti nel tempo. Inoltre, da qui si può salire sul Monte Cang che, al contrario delle altre famose montagne cinesi, non è preso d’assalto dai turisti.

  3. Kashgar

    Photo Credits: Creative Commons License

     

    Situata nella provincia musulmana dello Xinjiang, Kashgar è la capitale storica della minoranza etnica Uigur e forse una delle poche enclave rimaste dell’antica via della seta. Kashgar ancora oggi è un importante centro commerciale della Asia centrale.

    I suoi quartieri tradizionali sono quelli che si sono conservati meglio in tutta la provincia e i suoi rumorosi mercati ricordano molto com’era la città durante l’apogeo della via della seta. Tra tutti, il mercato del bestiame è forse lo spettacolo più interessante.

  4. Tianjin

    Photo Credits: Creative Commons License

     

    Situata a soli 30 minuti di treno da Pechino, Tianjin è la terza città più grande della Cina. Nonostante ciò, è relativamente tranquilla e l’ideale per sfuggire al caos della capitale cinese.

    Tianjin offre un bel corso lungo il fiume, circondato da edifici che alternano architettura moderna, coloniale e tradizionale cinese. Per di più, la sua cucina è famosa in tutto il paese.

  5. Luoyang

    Photo credits: www.flickr.com/photos/dericafox

     

    Convenientemente situata a metà strada tra Pechino e Xi’an, Luoyang è una delle antiche capitali del paese ed è considerata il luogo d’origine del taoismo.

    La città è ricca di cultura e di storia, ma se c’è una cosa per cui Luoyang si fa notare è per le impressionanti Grotte di Longmen, un enorme complesso di circa 1.400 grotte che contengono 100.000 sculture buddiste scolpite nella roccia. Le Grotte di Longmen sono Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

  6. Dunhuang

    Photo Credits: Creative Commons License

     

    Dunhuang, nella pronvincia di Gansu e al margine del deserto del Gobi, era un’importante oasi lungo la via della seta e un luogo di peregrinazione per i monaci buddisti.

    Vicino Dunhuang ci sono le Grotte di Mogao, un complesso di più di 700 grotte colme di affreschi e sculture buddiste dichiarate Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Inoltre, qui ci sono anche i resti della sezione più occidentale della Muraglia Cinese.

  7. Huangshan

    Photo credits: www.flickr.com/photos/25178987@N03

     

    Huangshan, anche conosciuta come la Montagna Gialla, si trova al sud della provincia di Anhui e nel 1990 è stata anch'essa dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

    Il Monte Giallo è uno dei paesaggi più spettacolari e famosi della Cina e per questo è uno dei motivi più utilizzati nella pittura cinese classica.

  8. Lago Lugu

    Photo Credits: Creative Commons License

     

    Il Lago Lugu si trova a 2.650 metri sopra il livello del mare al confine tra lo Yunnan e lo Sichuan, circondato da colline e boschi. É un luogo speciale, visto che è uno dei pochi in Cina in cui il “progresso” (ossia l’inquinamento) non è arrivato.

    Questo remoto lago è il luogo in cui abita la monoranza etnica Mosuo, una delle ultime società (quasi) matriarcali del pianeta.

  9. Harbin

    Photo credits: www.flickr.com/photos/derekharkness

     

    Ogni inverno, Harbin compare sui telegiornali di tutto il mondo quando si svolge il Festival delle Sculture di Ghiaccio e Neve. In questo festival vengono usati blocchi di ghiaccio e luci per costruire un’intera città che fa sfigurare le sue equivalenti in Canada, Russia o Svezia.

    Harbin si trova nel nord est della Cina ed anticamente era una fermata importante della linea ferroviaria transiberiana; per cui offre una singolare mescolanza tra cultura cinese e russa. E’ nota anche per il Festival Internazionale della Birra che si svolge in estate.

  10. Jingdezhen

    Photo credits: www.flickr.com/photos/gooji

     

    Situata nella provincia dello Jiangxi, Jingdezhen è famosa per la sua porcellana, la cui qualità è riconsciuta in tutto il mondo. Qui si può trovare porcellana cinese di prima qualità a un buon prezzo.

    Inoltre Jingdezhen è collegata bene con Huangshan e Wuyuan, un paesino di canali, famoso per la sua architettura tradizionale (una di quelle conversate meglio nel paese) e per i campi che lo circondano e che in primavera si riempiono di fiori gialli.


    Sborto Zhou
    Sborto Zhou
      Sborto Zhou ha lavorato in Cina come ricercatore per più di quattro anni. Al momento tenta di far coesistere la sua carriera accademica con la sua passione per la scrittura creativa collaborando al progetto Sapore di Cina, un sito web dedicato ai viaggi e alla vita nella Terra di Mezzo.

Case Vacanze in Cina