Argentario: itinerario tra le isole dell’Arcipelago Toscano

Tour giornalieri e escursioni tra Isola d’Elba, Giglio, Capraia, Pianosa, Montecristo, Giannutri e Gorgona

Lungo la costa tirrenica, volgendo lo sguardo verso il mare in quei giorni in cui l’aria è pulita e il cielo è limpido, all’orizzonte si riescono ad intravedere alcune isole dell’Arcipelago Toscano. Non sempre si ha questa fortuna, ma quando ciò avviene si vedono nitidamente la Gorgona, la Capraia e l’Isola d’Elba. Per avvistare le altre isole dell’arcipelago bisogna scendere più a sud, verso Grosseto. Di fronte alla costa in questo ultimo tratto della Toscana si trovano infatti le isole dell’Argentario: Pianosa, Montecristo, Isola del Giglio e Giannutri.

Se non conosci ancora le Isole dell’Arcipelago Toscano o vuoi saperne di più seguimi in questo itinerario alla scoperta del più grande parco marino d’Europa tra Isola d'Elba, Giglio, Capraia, Montecristo, Pianosa, Giannutri e Gorgona. Ho alcuni consigli per te su come raggiungerle dalla terra ferma e su come organizzare delle escursioni giornaliere con collegamenti diretti tra un’isola e l’altra.

Isola d'Elba

Isola d'elba

E’ l’isola più grande dell’Arcipelago Toscano e ogni anno, soprattutto da aprile a settembre, è l’ideale per gli amanti del mare cristallino, del kayak e delle immersioni subacquee. Io ti consiglio di andarci a inizio estate oppure a settembre per evitare così l’orda di turisti e apprezzare a pieno le sue spiagge e le sue splendide cale ed insenature. Ce ne sono numerose dislocate in tutta l’isola, soprattutto sul versante sud e quello nord. Alcune spiagge che ti consiglio di segnare in agenda sono: la Biodola, le Ghiaie, Sant’Andrea, Marina di Campo, Cavoli, Seccheto e Fetovaia.

 

L’imbarco per l’Elba si può avere da Piombino verso i porti di Portoferraio, Cavo o Rio Marina con i collegamenti offerti dalle compagnie traghetti Moby, Toremar, Blu Navy o Elba Ferries. La durata della traversata è di circa un’ora. Inoltre si può raggiungere da San Vincenzo (verso i porti di Porto Ferraio, Marciana Marina, Marina di Campo, Porto Azzurro) e Piombino (verso Marina di Campo) con i Servizi di trasporto marittimo Aquavision.

 

   

Isola di Capraia

Capraia

Alcuni la preferisco perfino all’Elba in quanto più piccola, meno affollata e dal carattere particolare: si tratta infatti dell’unica isola vulcanica dell’Arcipelago e la sua spiaggia più bella, la Cala Rossa, ha dei colori favolosi che cangiano tra il rosso e il nero dovuti alla lava che si è depositata sulle scogliere.Se ami il relax e la natura incontaminata, questo è il tuo paradiso naturale!

Gli imbarchi si hanno da Livorno coi traghetti Toremar e con una traversata di circa tre ore, e da San Vincenzo con Aquavision con una sosta di 7 ore e 30 minuti all’Isola di Capraia. Inoltre Blu Navy Crociere organizza le minicrociere giornaliere con partenza da Castiglione della Pescaia. Se durante un soggiorno all Capraia volete fare un’escursione in giornata alla Gorgona potete prenotare sempre con Toremar.

   

Isola del Giglio e Giannutri

Isola del Giglio e Giannutri

Sono due perle dell'Arcipelago! L'isola del Giglio è la seconda isola più grande dopo l'Elba ed è caratterizzata da acque color smeraldo, coste frastagliate e splendide calette come quelle dell’Arenella, di Porto e delle Cannelle: se ami le spiaggie di finissima sabbia bianca non mancare di andare in quest'ultima, è un vero paradiso in cui rilassarsi e godersi il mare in totale tranquillità! La piccola Giannutri dista solo pochi chilometri di distanza dal Giglio e, sebbene le sue dimensioni siano ridotte, sa anch'essa regalare un piacevole soggiorno all'insegna del mare cristallino e della natura. Se ti piace esplorare e fare attività come il trekking qui esistono dei suggestivi percorsi da intraprendere all'interno della macchia mediterranea.Gli imbarchi per il Giglio e Giannutri si hanno da Porto Santo Stefano con i traghetti Toremar. Se desideri fare una vacanza di più giorni al Giglio che preveda anche un'escursione di una giornata a Giannutri puoi prenotare una minicrociera giornaliera: ci sono diverse compagnie private che effettuano la tratta, con pranzo incluso.

 


   

Gorgona

Gorgona

E’ un’isola-carcere (in quanto ex colonia penale) ancora incontaminata. E’ ideale se decidi di trascorrere un paio di ore in completo relax all’insegna del mare, del sole e del silenzio.Tra gli angoli in cui fermarsi per prendere il sole o per fare un bagno sicuramente ci sono Cala Scirocco e Cala Marina caratterizzate da acque limpide e pulite che entrano in contrasto con il verde della flora mediterranea. L’isola di Gorgona è visitabile attraverso escursioni giornaliere e raggiungibile con i traghetti Toremar dalla Capraia e con quelli in partenza dal porto di Livorno..

Montecristo

Un tempo riserva di caccia esclusiva di Vittorio Emanuele II, oggi l’isola è disabitata e coperta di macchia mediterranea con una fauna molto ricca composta da uccelli e capre selvatiche. Dal 1977 è inaccessibile ai turisti in quanto dichiarata riserva biogenetica naturale statale. L’accesso è consentito solo a ricercatori, scolaresche, associazioni naturalistiche, circoli ricreativi e di volontariato fino a un massimo di 1000 visitatori l’anno. Se sei interessato a visitarla puoi inoltrare la tua richiesta al Corpo Forestale dello Stato (Ufficio Amministrazione Foreste Demaniali, via Bicocchi 2, 58022 Follonica - GR, Tel. 0566 40019). Tra le compagnie che organizzano servizio di trasferimento a/r riservato ai gruppi già in possesso di autorizzazione rilasciata dal Corpo Forestale dello Stato c’è Blu Navy Crociere, con partenze da Castiglione della Pescaia, Talamone o Porto S. Stefano.


Pianosa

Il suo nome dice tutto: si tratta infatti di un’isola dalla morfologia pianeggiante che dal mare si presenta come una striscia di terra che galleggia sull’acqua. Come la Gorgona, anche Pianosa è un ex carcere, dismesso nel 1998. Da visitare è senz’altro il suo porticciolo, davvero caratteristico, le catacombe e la Cala dei Turchi dalla quale si vede l’isola di Montecristo. Per quanto riguarda il mare e le spiagge, l’isola è caratterizzata da un basamento di sabbia e conchiglie. La balneazione è consentita in un solo punto dell’isola, presso la spiaggia di Cala Giovanna, caratterizzata da sabbia bianca, acqua cristallina e moltissimi pesci: ti sembrerà di essere ai Caraibi anziché nell’Arcipelago Toscano!Le partenze verso Pianosa si hanno con Toremar da Rio Marina (Isola d’Elba) e Piombino, e con Aquavision da San Vincenzo, Piombino e da Marina di Campo (Isola d’Elba).

 

 


Francesca Turchi  Francesca Turchi - Social Media Specialist, SEO copywriter e Travel Blogger dal 2009. Il mio travel blog si chiama Travel's Tales ed è lì che scrivo dei viaggi intrapresi in questi anni raccontandoli in base alle mie esperienze personali con itinerari e consigli utili ai viaggiatori.Appartiene alla rete #TBnet ed è esperta viaggi Homeaway

Seguici su

Facebook Italia Twitter Italia Pinterest Italia Google+ Italia

Scegli una destinazione:


italy
Francia Valle d'Aosta Piemonte Lombardia Liguria Emilia Romagna Svizzera Trentino Alto Adige Austria Veneto Friuli Venezia Giulia Slovenia Slovenia Croatia Toscana Marche Umbria Lazio Sardegna Abruzzo Molise Puglia Campania Basilicata Calabria Sicilia Europa Stati Uniti Mondo
Guadagna con la tua seconda casa.Affittala ai turisti! Scopri come »
Già iscritto? Accedi qui