Scappa dalla città! 10 motivi per cambiare vita e aprire un agriturismo!

10 Ragioni per Aprire un Agriturismo in Italia

 

Una delle bellezze dell’Italia? Le oltre 20.000 aziende agrituristiche disseminate nel Bel Paese, scelte da un numero crescente di persone per una breve vacanza o per un soggiorno prolungato. E voi? Coltivate nel cassetto il sogno di una fuga –permanente- dalla città? Avete un debole per i ritmi della campagna? Desiderate mettervi alla prova, dedicandovi corpo e anima ad un’azienda agrituristica? Lasciatevi ispirare dal nostro decalogo: ecco dieci motivi che, con un po’ di coraggio, potrebbero davvero convincervi a diventare un imprenditore rurale!

Ma perché si sceglie di aprire un agriturismo? Ecco 10 valide ragioni per diventare imprenditore nel turismo rurale.


 

1. ByeBye ufficio!

 

Avete perso le speranza di svegliarvi con serenità quando suona la sveglia? La quotidianità non vi rappresenta più? Dateci un taglio: armatevi di grinta e buona volontà e, se davvero lo desiderate, lanciatevi nell’attività che da sempre sentite nelle vostre corde. E’ vero: in tempi di crisi economica potrebbero prendervi per pazzi quando annuncerete la vostra scelta di lasciare un lavoro, magari stabile, per imboccare un percorso non ancora battuto. Replicare che sono proprio le fasi critiche a far emergere la forza necessaria per tentare un’alternativa. Coraggio!

 

2. Largo alle passioni (ma con coscienza!)

Nessuno vi conosce meglio di voi stessi. Provate quindi ad interrogarvi a cuore aperto: la vita all’aria aperta, il rispetto verso gli animali, le cose semplici e genuine rientrano tra le vostre passioni? Vi viene spontaneo destinare il vostro tempo libero a tenervi aggiornato sulla campagna e le attività di stagione? Vorreste lanciarvi in un’esperienza inedita? Se le risposte sono positive, possiamo dire che avete dalla vostra una forte motivazione, oltre ad una certa predisposizione verso il mondo rurale. Attenzione però a non lasciarvi prendere la mano dal facile entusiasmo: mettete in campo tanta perseveranza. Ne avrete bisogno per seguire tutti i passaggi previsti dalla normativa italiana al fine di avviare un’impresa e fare di voi degli “imprenditori agricoli”.

 

3. Realizzare, in prima persona, qualcosa di tangibile

Basta pensarci un attimo: esiste un lavoro nel quale non sia necessario mettere in campo ingegno, fatica e costanza se si vogliono ottenere validi risultati? Probabilmente no. Certamente queste caratteristiche devono essere possedute anche da chi gestisce in prima persona un agriturismo. A differenza di molti altri lavoratori però, sporcandosi le mani in campagna l’imprenditore agricolo consegue un risultato concreto, capace di appagarlo: stagione dopo stagione, la campagna ripaga l’impegno dimostrato con i suoi frutti e la sua bellezza.

 

4. Contribuire alla cura del paesaggio italiano

La diffusione degli agriturismo in Italia produce, a cascata, benefici su porzioni significative di territorio: con il loro intervento quotidiano contadini e imprenditori possono salvare dall’incuria ettari di campagne, riportando in auge anche colture a rischio abbandono. Inoltre, con la loro presenza fisica, sono in grado a potenziare il lavoro delle autorità forestiere in termini di controllo e salvaguardia del patrimonio boschivo nazionale e delle specie autoctone.

 

5. Preservare le architetture rurali

Grazie a quanto previsto dalla normativa italiana, l’edificazione di nuovi fabbricati è estremamente limitata in certe aree rurali, mentre viene incentivato, anche con sgravi fiscali, il recupero degli edifici esistenti. In questo modo migliaia di coloniche, fattorie, masserie, casolari ed annessi godono di un’opportunità di rinascita. E le nuove generazioni usufruiranno, anche negli anni a venire, di un patrimonio edilizio distintivo del Bel Paese.

 

6. Curare gli animali nel loro habitat

Oltre a concedere ai più diffusi animali da compagnia, come cani e gatti, la possibilità di vivere in un contesto piacevole e sicuro, le aziende agrituristiche sono il luogo ideale per prendersi cura anche di altre specie. Trasferendovi in campagna, potreste ad esempio mettere in piedi un allevamento, come quello delle mucche da latte da cui ricavare vari tipo di formaggi. Un’alternativa più semplice? Circondatevi della giocosa presenza degli animali da cortile, come le galline o il gallo, la vostra nuova sveglia mattutina!

 

7. Conservare le tipicità locali

L’imprenditore rurale può divenire il promotore della difesa di uno stile di vita sano, basato sul consumo di alimenti genuini e naturali: ne è il produttore e il primo beneficiario. Scegliete con attenzione quindi la zona nella quale vorreste insediarvi, senza trascurare un’indagine della vocazione rurale del sito. Frutta, verdure, legumi, uva, vino, miele, vari tipi di farine sono alcuni tra i più diffusi beni alimentari prodotti, consumati e messi in vendita negli agriturismi italiani: un lavoro grazie al quale si stanno preservando dall’oblio decine di tipicità nazionali.

 

8.  Diventare esperti

Insediarsi in un territorio rurale, al quale si è legati per motivi familiari o selezionato per empatia, permette di stabilire dei legami molto più forti di quelli possibili vivendo in un grande centro urbano. Con un po’ di umiltà e animati dal desiderio di saperne di più, vi troverete a scoprire storie, tradizioni, punti di forza e debolezze, fino a divenire esperti conoscitori di quell’area.

 

9. Stabilire rapporti umani autentici

Nell’immaginario collettivo il titolare di un agriturismo è il detentore di un inestimabile patrimonio fatto di saperi e memorie, capaci di alimentare l’ attaccamento alla terra. Ne è cosciente chi preferisce una vacanza in una struttura del genere piuttosto che un soggiorno in hotel: così facendo possono avviare un rapporto diretto con i produttori-gestori e conoscere in profondità una destinazione. Non è quindi azzardato dichiarato che aprire un vero agriturismo è una vocazione, i cui risultati sono destinati a superare limiti di tempo e spazio.

 

10.Guadagnare in termini umani (ed economici)


Se impegnarsi in un’attività agrituristica rappresenta un investimento, è altrettanto doveroso sottolineare come, rispetto ad altri lavori, costituisce un’occasione di guadagno e di crescita che supera gli utili economici. E’ una vera scelta di vita, in grado di incidere sull’animo e sulla salute di chi la compie, producendo benefici di lunga durata. Pronti a dare il vostro contributo?

 

Seguici su

Facebook Italia Twitter Italia Pinterest Italia Google+ Italia

Raggiungi affittuari da tutto il mondo! Con il network HomeAway puoi raggiungere affituari da tutto il mondo che cercano affitti per le vacanze *statistiche ottenute dai risultati di un sondaggio realizzato tra i nostri proprietari. **IVA inclusa.