Scopri la tua casa vacanza ideale: Zoldo Alto

Zoldo Alto: dove alloggiare

Zoldo Alto: trova sul nostro sito 134 case vacanza per il 2018. Puoi scegliere tra 106 appartamenti, 22 case e molto di più! Trascorri un soggiorno indimenticabile con la famiglia o gli amici, che sia un fine settimana o un periodo più lungo. Scopri la zona circostante (Zoldo Alto) con HomeAway: ti sentirai come a casa.

Ci sono appartamenti da affittare a Zoldo Alto?

Certo che ci sono! HomeAway propone 106 appartamenti a Zoldo Alto. Tra gli altri tipi di proprietà disponibili per le tue vacanze a Zoldo Alto ci sono:

  • Case: 22 soluzioni
  • Chalet: 3 soluzioni
  • Ville: 2 soluzioni

Ci sono sistemazioni per le vacanze con consigliato per le famiglie a Zoldo Alto?

Certo, seleziona la sistemazione con consigliato per le famiglie che preferisci per le tue ferie tra 17 case vacanza con consigliato per le famiglie disponibili a Zoldo Alto. Usa la barra di ricerca per trovare una selezione di case vacanza.

    Vacanze a Zoldo

    Nel cuore delle Dolomiti, tra i massicci del Pelmo e del Civetta, si trova Zoldo, una delle principali porte d'accesso al comprensorio sciistico Ski Civetta (oltre 80 km di piste). A differenza dalle altre valli dolomitiche, la storia della Val Zoldana, restano oscure sino al basso Medioevo. Lontana dai traffici commerciali e priva di interesse economico, non fu praticamente mai abitata, almeno a giudicare dall'assenza di ritrovamenti archeologici, anche nel periodo pre-romano. Del passaggio dei romani è invece stata trovata soltanto una iscrizione utilizzata per segnalare i limiti del territorio di Belluno. Al 1185 risale una bolla papale che cita per la prima volta lo Zoldano, amministrato dalla parrocchiale di San Floriano di Forno di Zoldo, alle dipendenze del vescovo di Belluno. All'improvviso, nel 1508, avvenne la svolta. Dopo che molti zoldani combatterono con onore a fianco di Venezia, la Serenissima decise di dare un profondo sviluppo alla zona creando prospere industrie siderurgiche. Tra il XVI e il XVIII secolo sorsero diversi palazzi che ancor oggi testimoniano il florido passato. Caduta Venezia, la valle passò dai francesi agli austriaci e viceversa, infine divenne definitivamente austriaca. I nuovi occupanti finanziarono diverse opere pubbliche. Ancora una volta, dopo l'unità d'Italia, Zoldo Alto conobbe una profonda recessione tanto che molti abitanti furono costretti ad emigrare.

    Oggi Zoldo Alto attira ogni anno migliaia di turisti per le sue bellezze paesaggistiche e per la buona ricettività turistica che ne fanno uno dei luoghi più frequentati sia in estate che in inverno (molti gli impianti sciistici a Pècol e Palafavera).

    Luoghi da scoprire a Zoldo Alto

    Oltre che per il turismo invernale ed estivo, Zoldo alto si segnala per il patrimonio artistico e culturale sparso nelle sue frazioni. A Brusadaz si trova il vecchio mulino Costa, fuori dall'abitato sono i resti della vecchia miniera Da Dòf, della quale è visibile l'ingresso, e della miniera di San Pellegrino. A Coi è notevole la casa Rizzardini, edificio imponente in un villaggio costituito soprattutto da rustici; uno degli affreschi dell'esterno è del 1713. Lungo la strada che da Coi conduce a Maresòn sono ubicati i due mulini Rizzardini, antecedenti al 1634 e ancora in funzione nel 1946. Interessante anche il mulino Piva con la grande ruota di legno, attivo dal 1948 agli anni settanta. Tra gli edifici religiosi spicca la chiesa di Fusine di Zoldo Alto costruita nel 1570 che custodisce un crocifisso ligneo di Andrea Brustolon. Poco fuori l'abitato, è possibile raggiungere i resti di una delle tantissime fucine che testimoniavano l'attività fabbrile tipica dello Zoldano. A Pianaz sono i preziosi affreschi della casa Colussi-David (1662, Madonna con Sant'Antonio e Sant'Osvaldo) e della casa Colussi-Manét (albero genealogico della famiglia con San Rocco e Sant'Antonio, crocifissione e Madonna con Bambino e santi).

    Oltre che per i luoghi storici, Zoldo Alto è famosa anche per il turismo invernale veramente molto sviluppato. Il Comprensorio Sciistico del Civetta, che dalla stagione 1993/94 fa parte del Dolomiti Superski, dispone di 80 km di piste da sci con un totale di 25 impianti che collegano fra di loro Alleghe, San Vito di Cadore, Palafavera e Zoldo. D'estate invece la zona è meta di appassionati escursionisti che amano fare lunghe passeggiate nei tanti sentieri della zona.

    Clima a Zoldo Alto

    Anche a causa dell'altitudine, il clima a Zoldo è di tipo alpino, con la neve presente costantemente da novembre a marzo-aprile.In estate le temperature aumentano invece notevolmente.

    Come arrivare a Zoldo Alto

    Zoldo Alto é raggiungibile esclusivamente in automobile in modo abbastanza comodo grazie all'autostrada A27 fino a Belluno. Da qui si potrà proseguire per una strada statale.

    Le imperdibili attrazioni di Zoldo Alto e dei suoi dintorni

    Non hai ancora deciso cosa visitare durante il tuo viaggio a Zoldo Alto? Se preferisci le attività all'aperto, Monte Civetta, Monte Crot e Monte Pelmo sono l'ideale per un tour a contatto con la natura. Gli appassionati degli sport invernali potranno sfrecciare su splendide piste e contare su impianti come: Val di Zoldo, Cabinovia di Pian del Crep e Comprensorio sciistico del Civetta. Il divertimento continua con alcune delle cose da fare più gettonate di questa destinazione, che comprendono: Funivia Col dei Baldi, Cabinovia Alleghe-Pian di Pezze e Skilift Pescul-Fertazza. Lago di Coldai, Monte Moiazza e Museo del Ferro e del Chiodo sono altre imperdibili attrazioni della regione. Ice Rink, Lago di Alleghe e Chiesa di Santa Fosca sono altre imperdibili attrazioni della regione.