Campo de' Fiori: dove alloggiare

Campo de' Fiori: trova sul nostro sito 10.094 case vacanza per il 2018. Puoi scegliere tra 8.358 Monolocali, 8.350 Appartamenti e molto di più! Trascorri un soggiorno fantastico con la famiglia o gli amici, per un fine settimana o un periodo più lungo. Scopri la zona con HomeAway: ti sentirai come a casa.

Quali sono le zone migliori in cui stare nei pressi di Campo de' Fiori?

Sia se viaggi da solo, sia se ti sposti con la famiglia o gli amici, ecco alcune delle zone che offrono la maggiore disponibilità di sistemazioni per trascorrere una lunga vacanza o anche soltanto un breve fine settimana nei pressi di Campo de' Fiori:

  • Centro città di Roma: 5.645 case vacanza
  • Trastevere: 3.736 case vacanza
  • Prati: 3.146 case vacanza
  • Garbatella: 261 case vacanza
  • Parioli: 203 case vacanza

Per altre zone, usa la nostra barra di ricerca per trovare una selezione di case per le vacanze disponibili.

Ci sono Monolocali da affittare nei pressi di Campo de' Fiori?

Certo che ci sono! HomeAway propone 8.358 Monolocali nei pressi di Campo de' Fiori. Tra gli altri tipi di sistemazione per le vacanze nei pressi di Campo de' Fiori ci sono:

  • Appartamenti: 8.350 soluzioni
  • Case: 1.107 soluzioni
  • Ville: 225 soluzioni

Ma potrai passare dei soggiorni stupendi in altre proprietà, tra cui Case di campagna e altro ancora.

Ci sono sistemazioni per le vacanze con piscina nei pressi di Campo de' Fiori?

Certo, seleziona la sistemazione con piscina che preferisci per le tue ferie tra 266 case vacanza con piscina nei pressi di Campo de' Fiori. Usa la barra di ricerca per trovare una selezione di case vacanza disponibili.

    Posso prenotare subito una vacanza online nei pressi di Campo de' Fiori?

    Certamente! HomeAway propone una selezione di 10.074 case vacanza prenotabili online e 5.805 con prenotazione istantanea nei pressi di Campo de' Fiori. Non aspettare, dai subito un'occhiata alle nostre case per ferie tramite la nostra barra di ricerca e preparati per il tuo prossimo viaggio nei pressi di Campo de' Fiori!

      Case Vacanze a Campo de’ Fiori

      La denominazione di Campo de' Fiori

      Una delle piazze che rappresenta maggiormente la vita pulsante di Roma è sicuramente Campo de’ Fiori. La piazza prende il nome dal fatto che fino al quindicesimo secolo era realmente un campo di fiori, per lo più margherite, per poi essere ricoperta da quei sampietrini sui quali ancora oggi camminano milioni di persone ogni giorno. Secondo una leggenda, invece, il nome della piazza deriva da una donna, Flora, molto amata dal generale Pompeo.

      Le due vite di Campo de’ Fiori

      La piazza è sempre in fermento, ed è sempre popolata da persone nell’intero arco della giornata, grazie alle due anime che racchiude in se. Campo de’ Fiori di giorno è sede del più importante mercato ortofrutticolo della città, dove ancora oggi tutte le massaie si riversano per comprare prodotti freschi e genuini. Il mercato non è però solo un luogo di transazioni commerciali, ma è anche lo scrigno che racchiude la vera essenza dell’essere romani e romaneschi, come dimostrano le pittoresche conversazioni che vedono protagonisti i gestori dei banchi di frutta. La piazza però in poche ore si trasforma, sveste la sua cornice popolana e diventa sede della movida notturna, con decine di locali dove, oltre a poter gustare le tipiche specialità romane come la Carbonara e l’Amatriciana, si possono bere cocktail e passare ore in compagnia di persone distinte e alla moda.

      Campo de’ Fiori tra Storia e Religione

      La famosa pavimentazione in sanpietrini che rappresenta Campo de’ Fiori la si deve a Papa Callisto III, che nella seconda metà del quindicesimo secolo non solo finanziò la riqualificazione della piazza, ma vi fece costruire anche importi edifici, il più famoso di tutti Palazzo Orsini, che affacciano proprio sulla famosa piazza. Grazie a questa riqualificazione la piazza nel corso dei secoli è stata protagonista di tante attività commerciali, tra le quali anche il mercato dei cavalli. La data che però consegnerà alla storia Campo de’ Fiori è il 17 febbraio 1600, giorno in cui in quella stessa piazza il famoso filosofo Giordano Bruno fu messo al rogo per aver condiviso le idee di Galileo e Copernico, allora ritenute eretiche dalla poco tollerante politica della Chiesa. Per ricordare quel tragico evento nel 1887 l’artista Ettore Ferrari realizzò una statua in bronzo, dove oltre alla figura di Giordano Bruno, vi sono otto medaglioni che raffigurano scene di vita del filosofo e una scritta di Giovanni Bovio che ancora oggi riecheggia solenne: “A Bruno il secolo da lui divinato, qui dove il rogo arse”. Oltre alla statua di Giordano Bruno, si possono scorgere in alcuni angoli della piazza le cosiddette Madonelle, delle edicole a mura realizzate per venerare la figura della Madonna, risalenti a periodi che vanno dal XVII al XIX secolo.

      Come arrivare a Campo de’ Fiori

      Per quello che riguarda il trasporto cittadino, non vi sono delle vere e proprie fermate per Campo de’ Fiori. La piazza è vicina al centro e quindi da lì si può raggiungere anche a piedi, mentre per chi viene da più lontano le fermate di riferimento sono per la Metro A Piazza di Spagna, per la Metro B Colosseo. Le linee di autobus che portano a Campo de’ Fiori:

      • linea 116
      • linea 87
      • linea 64