Come impostare il Prezzo d’Affitto per la tua Proprietà

Se vuoi affittare la tua casa vacanza a turisti, è importante impostare le tariffe d’affitto prima di mettere la tua casa vacanza sul mercato. Se vuoi gestire personalmente il tuo business sta a te impostare il canone d’affitto. Farlo correttamente è fondamentale per ottenere abbondanti richieste e prenotazioni. Questa semplice guida può essere usata da coloro che non hanno mai affittato prima o da chi sta cercando di posizionarsi in modo concorrenziale sul mercato. Ti daremo anche informazioni sul modo migliore di mostrare le tue tariffe, quando pubblicizzerai online.

Scopri la Concorrenza


Ci sono fattori che possono attrarre il turista verso una particolare proprietà nel momento in cui sta prenotando la sua vacanza. Queste sono variabili che possono influenzare le entrate dell’affitto. Ti consigliamo di fare attenzione alle pubblicità di proprietà simili alla tua su siti come HomeAway e dare un’occhiata ai prezzi d’affitto delle altre proprietà. Trovare proprietà simili alla tua, ti darà un’idea realistica di quanto potranno essere le entrate dei tuoi affitti. I punti di comparazione includono:

La posizione
Il numero delle camere da Letto
Il tipo di proprietà
Strutture speciali (come ad esempio la piscina)

Se hai impianti di pregio o accessori potresti essere in grado di aumentare ancora di più le entrate d’affitto. Ti consigliamo di guardare proprietà simili alla tua, pubblicizzate su siti web come HomeAway. Prova e scopri quante proprietà nella tua area hanno uno standard simile alla tua. Confrontando la tua proprietà con gli annunci delle case vacanza sul sito di HomeAway, potresti scoprire di possedere una proprietà di lusso che può essere affittata ad un prezzo più alto.

 

   

I punti di confronto, di cui stare attenti, comprendono:


    Tipo di proprietà
    Caratteristiche speciali
    Strutture di lusso
    Standard di manutenzione e decoro
    Vicinanza a punti caldi o in una zona altamente richiesta
 
   
 

Con “punti caldi” intendiamo posti che potrebbero essere di grande interesse per i turisti. Un cottage sulla spiaggia o con vista sulla baia potrà essere affittato ad un prezzo più alto rispetto ad un posto che dista più di dieci minuti dal mare. Le stesse regole si applicano per le attrazioni delle aree sulla costa, in campagna, in montagna ed in città.

Vale anche la pena dare un’occhiata alle aree tra loro comparabili, ad esempio un’area che si rivolge ad un mercato simile, ed ha proprietà simili alla tua (per esempio località simili ad una mezzoretta di macchina), per confermare i tuoi risultati.

 

Nota Bene Uno degli errori più comuni che i proprietari commettono quando impostano il canone d’affitto della propria casa vacanza è impostare prezzi troppo alti o troppo bassi

Se imposti un canone d’affitto troppo alto: È improbabile che qualcuno prenoti una proprietà troppo cara, soprattutto se hanno la possibilità di prenotare una soluzione, praticamente identica e poco distante, a meno. A volte è possibile aumentare il prezzo se si offrono strutture particolari o servizi ai viaggiatori. Se state pensando di fare così mettetevi nei panni del viaggiatore e chiedetevi “questo vale un costo aggiuntivo per gli ospiti?”. Una famiglia composta ad esempio da quattro persone sarà ben felice di pagare un extra per una piscina privata (soprattutto se la spiaggia non è vicina). Avere una piscina gonfiabile in giardino potrebbe non essere lo stesso!

Se imposti un canone d’affitto troppo basso: Sorprendentemente questo è uno degli errori più comuni che vengono commessi dai proprietari di case vacanza. Molti proprietari sono convinti che un prezzo più basso su un sito web attragga più clienti. Quando il turista vede pubblicizzata una casa vacanza a costi considerevolmente più bassi rispetto alla media, la reazione istintiva è: “Cosa c’è che non va? Cosa stanno nascondendo?”

Siate sicuri di avere impostato la tariffa corretta. Abbassare la rata d’affitto di circa 20 sterline per ottenere un vantaggio sul mercato potrebbe andar bene, ma non abbassate il prezzo in modo tale da rischiare di essere in perdita. Un viaggiatore di buon senso saprà cosa aspettarsi da un certo prezzo e penserà che scendere sotto una certa cifra vorrà dire perdere in qualità. Sappiamo che possiedi una fantastica casa vacanza, allora perché venderti per poco?

 


Stabilire i Canoni Stagionali


La prima cosa da fare è impostare il canone d’affitto in base alle diverse stagioni. Sembra facile, ma se non si hanno sufficienti specifiche, si rischia di affittare la propria proprietà a poco .

Se il tuo mercato dura tutto l’anno, allora avrai solo bisogno di impostare due differenti canoni d’affitto. Se invece il tuo mercato è stagionale, potrai caricare di più durante l’alta stagione, e scendere in bassa stagione per attrarre i clienti.

Se la tua proprietà si trova in un luogo di villeggiatura estiva (ad esempio una villa sulla spiaggia in Sardegna), allora la tua alta stagione durerà l’intera estate. Ovunque tu possieda una casa vacanze dovrai sempre controllare il calendario scolastico e caricare un sovrapprezzo per le pause estive. Fuori stagione i sovrapprezzi saranno per le vacanze scolastiche come Natale, Pasqua e le pause di primavera e autunno. Se la tua proprietà ha un mercato di turisti provenienti dall’estero, allora dovrai anche controllare il calendario vacanze dei paesi stranieri.

È possibile anche applicare un sovrapprezzo durante quei particolari giorni in cui si tengono festival o eventi, nei quali c’è quindi più richiesta.

 

Prezzi di affitto

Questa immagine è stata presa da un vero e proprio annuncio su HomeAway. Sono nominati i diversi periodi d’affitto e le date esatte sono indicate chiaramente. L’alta stagione e le vacanze scolastiche sono state sfruttate. Ma questo proprietario ha commesso un errore non esponendo il costo per notte e permettendo ai suoi ospiti di soggiornare tre notti durante l’alta stagione (prego guardare sotto):

Nota Bene: Molti inserzionisti confondono i potenziali clienti esponendo informazioni poco chiare circa i diversi prezzi stagionali. Ti raccomandiamo di essere molto chiaro. Si raccomanda di inserire da quattro a sei differenti periodi di affitto sulla tabella dei costi. Se si applicano dei sovrapprezzi per una particolare vacanza o un evento (es. una tre giorni sportiva) è importante includerli nella tabella sottostante delle informazioni aggiuntive.

Miglior Consiglio: La “Tabella delle informazioni aggiuntive" è il luogo in cui devi inserire tutto ciò che non compare nel prezziario. Qui tu puoi fornire informazioni circa il deposito custodito, quali servizi sono inclusi nel prezzo e quali sono i costi addizionali.


Stabilire il vostro prezzo per notte

 


La tariffa settimanale è quella più importante, soprattutto se vi occupate di “vacanze estive” poiché durante l’alta stagione i turisti stranieri prenotano per due settimane. Tuttavia se operate in un’area dove i fine-settimana e le vacanze brevi sono più richieste (come nelle città), o volete riempire la vostra proprietà anche durante la bassa stagione, vi converrà inserire anche i prezzi per notte. Essi dovrebbero corrispondere ad 1/5 o 1/6 del canone settimanale. Se i fine-settimana sono più richiesti potete applicare un sovrapprezzo.

Miglior Consiglio: Se avete intenzione di pubblicizzare la vostra proprietà su HomeAway ricordate di esporre i prezzi per una notte, una settimana ed un fine-settimana. Indicate inoltre soggiorno minimo per ogni periodo.

Impostare un Soggiorno Minimo


Durante i mesi più richiesti dovresti impostare il soggiorno minimo ad una settimana. La maggior parte dei turisti stranieri prenota a partire dalla settimana, in questo modo potrai evitare coloro che intendono stare per pochi giorni.

Tuttavia se operate in un’area dove i fine-settimana e le vacanze brevi sono più richieste (come nelle città), o volete riempire la vostra proprietà anche durante la bassa stagione, vi converrà inserire anche i prezzi per soggiorni brevi. Spesso i proprietari impostano il soggiorno minimo a tre notti.

Rental Rates Table

Questa immagine è stata presa da un vero e proprio annuncio su HomeAway. Come puoi vedere il proprietario non solo ha cambiato i prezzi ma ha anche modificato il soggiorno minimo in base al periodo dell’anno. Riomaggiore è una destinazione turistica durante l’arco dell’intero anno, popolare soprattutto per i fine-settimana fuoriporta. Tuttavia i proprietari hanno intelligentemente impostato il soggiorno minimo ad una settimana oltre il periodo natalizio, per sfruttare al meglio il periodo in cui le proprietà site nei piccoli centri hanno maggiori richieste.

Miglior Consiglio:
Per mantenere il vostro immobile occupato durante l’intero periodo di alta stagione perché non offrire uno sconto per un soggiorno più lungo? Provate a far pagare ai vostri clienti un mese in bassa stagione allo stesso prezzo di una settimana in alta stagione. Un ottimo modo per garantirvi la copertura del vostro mutuo.


Il tuo calendario HomeAway ha spazio per te per inserire:


Prezzi per weekend
Prezzi per notti
Prezzi per notti extra
Prezzi mensili

Potresti desiderare di aggiungere questi dettagli. 

Copyright HomeAway , Giugno 2010
  Aggiornato Agosto 2010

Seguici su

Facebook Italia Twitter Italia Pinterest Italia Google+ Italia

Lettere per la restituzione o la trattenuta della Caparra in Inglese e in Italiano

Sample Security Deposit RefundLettere per la restituzione o la trattenuta della Caparra in Inglese e in Italiano. Scarica gli esempi GRATIS cliccando qui.

Esempi di lettere in Inglese e in Italiano professionali per aiutarti a risparmiare tempo, costruiti per te per aiutarti con l'affitto della tua casa vacanze.

Sacrica